La Pa-Tre-Ve è città metropolitana nei fatti

La città metropolitana di Venezia nei fatti, almeno sul piano della mobilità, esiste da tempo e non è, come ha stabilito un recente decreto, solo sul territorio della Provincia, ma si estende anche in quelli di Padova e Treviso, formando la storica 'Pa-Tre-Ve'. A sostenerlo è una ricerca della Fondazione Pellicani che ha rilevato come a decretare l'esistenza della 'Pa-Tre-Ve' siano stati i cittadini stessi con i loro spostamenti sui mezzi pubblici.

Il dato, presentato oggi, è il frutto di una ricerca prima nel suo genere, che fa parte di uno studio più ampio che dopo i trasporti (gomma-ferro), prenderà in considerazione anche 'l'uso del suolo' e 'le nuove professioni'.
La 'Pa-Tre-Ve'. secondo la ricerca, conta su 2.650.000 di abitanti che fanno ampio uso di mezzi pubblici per spostarsi, con Venezia e Padova che oltre ad essere punto di arrivo e partenza sono anche centri di scambio per altre direzioni. Sui mezzi pubblici si registrano 90mila spostamenti quotidiani di cui 40mila solo su treno pari al 73% complessivo di quelli dell'intera regione. La nota dolente, sulla base di quanto emerso, sono i cosiddetti orari cadenzati per le fasce notturne, con i pendolari che lamentano collegamenti treno-autobus ritenuti inadatti. Sul trasporto emergono anche alcune curiosità come il fatto che ben 40 linee (14% del totale) siano in concorrenza tra loro e proprio questo diventa indice, per politici ed amministratori, dell'opportunità di integrare il trasporto tra le varie realtà per renderlo più efficace, recuperare risorse e quindi ampliare i servizi. Uno su tutti la bigliettazione unica, ad esempio, che semplificherebbe molto lo spostamento delle persone.

Please follow and like us:

Be the first to comment on "La Pa-Tre-Ve è città metropolitana nei fatti"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


dieci − 6 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.