Texas Hold’em: verso il successo televisivo

Una disciplina, il Poker Texas Hold’em, conosciuta a livello mondiale che grazie alla televisione ha ottenuto un successo incredibile.

Sono passati anni ormai da quando il Poker Texas Hold’em era una disciplina conosciuta soltanto da pochi eletti. E oggi che di acqua sotto i ponti ne è passata un bel po’ possiamo dire che il pubblico è cresciuto e ha cominciato ad apprezzare sempre di più questo fenomeno e soprattutto le azioni dei più grandi giocatori del mondo. Merito soprattutto della televisione che è riuscita a dare una grande visibilità ad un gioco davvero entusiasmante.

Ed è proprio questo uno dei segreti del successo del Poker Texas Hold’em che sembra essere stato creato apposta per sposarsi bene con il piccolo schermo. La spettacolarità, infatti, che questa disciplina possiede nel suo DNA lo ha reso molto simile ad una disciplina sportiva. E da qualche tempo a questa parte anche in Italia sono nati dei canali, come ad esempio Poker Italia 24, che hanno fatto del poker la loro vocazione.

A questo, però, dobbiamo aggiungere una cosa certamente non meno importante. Negli Stati Uniti il fenomeno del Poker Texas Hold’em è salito alla ribalta già da anni e le World Series of Poker, ovvero i campionati del mondo che si giocano a Las Vegas, sono ormai considerate uno degli eventi dell’anno. Vi partecipano tantissimi giocatori e i tavoli finali di un evento importante vengono trasmessi anche in diretta streaming.

Con questo vogliamo dire che se da un lato il successo del Poker Texas Hold’em è dovuto alla televisione e alle dirette streaming, dall’altro molti giocatori statunitensi, e non solo, hanno dimostrato di sapersi adattare bene al piccolo schermo, diventando, oltre che ottimi giocatori, anche degli abili show man, capaci di intrattenere il pubblico non solo con un gioco spettacolare, ma anche con quel pizzico di spirito che non guasta mai.

Guardando i tavoli Highstakes, dove i grandi campioni come Phil Ivey, Tom Dwan, Daniel Negreanu, Antonio Esfandiari si sfidano a duelli senza esclusione di colpi, lo spettatore non può non divertirsi. Ed è questa una delle ragioni che ha fatto del Texas Hold’em una disciplina davvero apprezzata, capace di adattarsi bene ai format televisivi e di attrarre un numero di appassionati sempre maggiore.

A questo aggiungiamo che la semplicità delle regole e soprattutto il fatto che anche il giocatore più incapace può vincere un torneo importante(grazie ad un po’ di fortuna) hanno fatto crescere il successo di un gioco per certi versi unico. E infatti è l’unica disciplina che consente ai dilettanti di competere con dei veri professionisti. Una caratteristica che rende il poker uno sport democratico e alla portata di tutti.

Articolo redatto da http://www.poker.it

Please follow and like us: