Antonio Rossi e Andrea Facchin alle Terme Euganee

Sono arrivati domenica 21 ottobre i campioni di canoa del Gruppo sportivo delle Fiamme Gialle, ospiti dell'Hotel Terme Paradiso, dove si tratterranno fino a sabato 27 ottobre. Quattordici gli atleti componenti la delegazione, capitanati dai due celebri campioni Antonio Rossi ed Andrea Facchin.

Rossi, l'italiano simbolo della canoa mondiale dopo aver partecipato a cinque edizioni dei Giochi Olimpici da Barcellona 1992 a Pechino 2008, conquistando 3 medaglie d'oro nelle edizioni di Atlanta 1996 e Sydney 2000, 1 medaglia d'argento ad Atene 2004 ed 1 medaglia di bronzo a Barcellona 1992, ha ottenuto nella sua carriera anche 7 medaglie ai Campionati Mondiali, 3 medaglie ai Campionati Europei e 55 titoli di Campione Italiano Assoluto. Attualmente, inoltre, riveste la carica di Presidente della Commissione Atleti del Comitato Olimpico Europeo (COE) ed è membro della Giunta Nazionale del CONI.

Il padovano Andrea Facchin, invece, è l'atleta di punta della Sezione Canoa delle Fiamme Gialle, dopo la sua partecipazione ai Giochi Olimpici di Atene 2004 e a Pechino 2008 dove ha conquistato la medaglia di bronzo nel K2 1000 m. Ha preso parte a numerosi Campionati Mondiali ed Europei e ha vinto 28 titoli italiani assoluti.

Con loro i colleghi Claudio Ghelardini, Mauro Tronchin, Albino Massimiliano Battelli, Riccardo Gualazzi, Samuel Pierotti, Andrea Ramella, Alberto Ricchetti, Nicola Ripamonti, Alessandro Mastracci, Alfredo Rocchetti, accompagnati dal luogotenente Fabio De Paolis.

" Il bello di questo posto – ha esordito Antonio Rossi – è che abbiamo modo di allenarci tutto il giorno. La nostra giornata tipo inizia alle 6:00 del mattino con i fanghi seguiti dalla colazione, dopo di che, verso le 9:00, ci dirigiamo alla Canottieri Padova per allenarci. Rientriamo in hotel ad Abano per il pranzo e poi ciascuno decide che tipo di esercizio fisico adottare. Io ed Andrea amiamo tenerci in allenamento in bicicletta e quindi stiamo scoprendo i Colli Euganei. Per noi è la settimana di inizio, dalla quale torniamo a casa rigenerati e che ci consentirà di aprire la stagione nel migliore dei modi. Usualmente i nostri mesi sono scanditi da tre settimane di allenamento intenso e da una di scarico. Non nego che quando la settimana di scarico riusciamo a farla alle Terme di Abano e Montegrotto, poi ripartire è molto più semplice. Se mi dovessi sostituire al Consorzio o alle Amministrazioni, alle Terme Euganee punterei ancor più sullo sport perché a mio parere è davvero un territorio che sposa alla perfezione moltissime attività fisiche, anche non agonistiche, per ogni età: i miei suoceri sono qui tutti gli anni e finché lui va in bici lei si fa fare mille trattamenti in hotel!"

Prosegue Andrea Facchin " Questo rappresenta per me l'inizio di un nuovo quadriennio olimpico. Ed ogni volta che siamo venuti alle Terme Euganee abbiamo trovato un clima particolarmente estivo e soleggiato, che ci ha consentito di svolgere al meglio gli allenamenti sia in canoa che in bici, ma anche nella corsa, nel nuoto e con i pesi in palestra. Pur essendo padovano, ho scoperto le terme solo ora attraverso lo sport e grazie alle Fiamme Gialle. Ed è stata una bella scoperta, in quanto il servizio in hotel, piuttosto che la cucina, si sono rivelati addirittura oltre le aspettative. Per uno sportivo una vacanza attiva qui potrebbe essere un ottimo punto d'inizio, grazie a tutte le attività che è possibile fare. Per un giovane il benessere che queste terme possono garantire è assolutamente importante. Nel caso specifico, a noi un momento come questo consente anche di conoscerci meglio tra compagni e crea molta aggregazione."

Conferma l'assessore allo sport del Comune di Abano, Angelo Montrone: "L'accordo triennale siglato tra Consorzio Terme Euganee, Fiamme Gialle, Associazione Albergatori Termali Abano Montegrotto, Città di Abano Terme e Città di Montegrotto Terme porterà nel corso dell'autunno molti atleti di caratura nazionale che hanno issato il tricolore sul podio olimpico ad effettuare una settimana di rilassamento e rigenerazione termale che coadiuvi e migliori i loro allenamenti. Ed è bello saperli in città perché rappresentano un'immagine positiva e pulita anche per tutti i nostri giovani, oltre che per i turisti."

  "Antonio Rossi ha scritto la storia della canoa italiana recente, – precisa il Presidente del Consorzio, Mauro Voltolinaed è per noi certamente motivo d'orgoglio averlo in visita, ma soprattutto registrare questo suo soggiorno come l'ultimo di una lunga serie, a testimonianza dell'affezione verso il nostro territorio e le cure termali che vi si praticano."

La relazione tra termalismo e sport, per la quale stiamo attivamente cooperando con gli assessori allo sport dei comuni termali, molti enti e federazioni sportive, nonché con il Centro Studi Termali "Pietro d'Abano", sarà proposto durante la serata del 5 novembre alla Presentazione del Piano Strategico triennale delle Terme di Abano e Montegrotto.

L'intervista completa è visibile su sito

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Antonio Rossi e Andrea Facchin alle Terme Euganee"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


1 × 3 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.